Gli Obbiettivi delle Scienze Cognitive

Finalità

Con il pesante obbiettivo di indagare e scoprire i meccanismi di funzionamento del pensiero, per le scienze cognitive un momento fondamentale è il tentativo di riprodurre l'azione cognitiva che determina il comportamento umano; la possibilità della ripetibilità degli eventi cognitivi diventa centrale sia per indagare i fenomeni mentali sia per la possibilità di applicare i risultati di queste indagini nelle nuove tecnologie come l'intelligenza artificiale. Sono ambiziosi dunque gli scopi di questo settore della conoscenza e se molta è ancora la strada da percorrere perché si possa costruire un quadro maggiormente chiaro e complesso dell'esperienza umana nel suo insieme, importanti sono i tasselli individuati fin ora.

A livello lavorativo le scienze cognitive possono formare profili adeguati per settori anche molto differenti fra loro, proviamo a fare degli esempi;  il settore sanitario è un ambito nel quale di scienze cognitive si parla con grande interesse, poichè forniscono un contributo importante nella realizzazione e gestione dei percorsi terapeutici legati alla riabilitazione di funzioni compromesse a vario livello, così come importante è il ruolo delle scienze cognitive nell'approccio alla disabilità, per la messa a punto di efficaci metodi di sostegno e sviluppo delle potenzialità dei diversamente abili.

L'aspetto di indagine dei meccanismi della mente, come le risposte comportamentali agli stimoli che provengono dal mondo esterno, le modalità secondo le quali arriviamo a prendere delle decisioni sono elementi di tale importanza da essere di notevole utilità per coloro che vogliano intraprendere lavori nel campo dell'istruzione, della comunicazione, così come del marketing e più in generale nella gestione di impresa.  La forte impronta interdisciplinare delle scienze cognitive è in grado in questo senso di supportare efficacemente formazioni diverse e contribuire in modo determinante a formale profili lavorativi anche molto differenti fra di loro.